25 aprile 2016 ore 10:40 circa

Mi trovavo questa mattina ad una celebrazione del giorno nazionale in titolo, e un vigile urbano
era ormai libero dall'impegno di condurre un corteo, presso una chiesetta.
Il vigile stava osservando il traffico stradale, in particolar modo controllava che le strisce
pedonali che portavano alla chiesetta, fossero sgombre dalle auto in coda al semaforo a pochi metri.
Dopo pochi minuti vidi giungere allo stop, distante circa dieci dalle striscie, una moto di grossa
cilindrata.
Il motociclista che stava cercando di imboccare la strada principale, controllava le auto che arrivavano
dalla sua destra. Vidi però il vigile urbano chiamarlo.
Il motociclista dovette indietreggiare di qualche metro con la sua moto, e fermarsi su un'ampia piazzola
alla sua destra. Dalla mia posizione, vidi il vigile urbano chiedere i documenti, ed estendere
il controllo di rito.
Il motociclista consegnò il tutto al vigile, tendendo il casco sulla sua testa. Quello che mi
incuriosì, fù proprio il casco. Ipotizzo che il motociclista pensasse di riprendere strada
in pochi minuti.
Vidi però dopo un minuto circa togliersi il casco, mentre il vigile gli formulava probabilmente altre domande.
La discussione andò avanti per altri minuti, il vigile con i documenti in mano, si recò
all'auto della pattuglia, salì e ritornò guidandola, nell'esatto punto in cui si trovava
il motociclista con la sua moto.
Ebbene, una volta sceso dall'auto, chiese al motociclista di spostare di qualche centrimetro la moto.
Notaì che controllava le gomme di essa. Poi prese dall'auto una macchina fotografica digitale,
e iniziò a fotografare alcuni dettagli.
Il motociclista chiese della spiegazioni, probabilmente le gomme non erano conformi.
Questa operazione durò circa trenta minuti. Il vigile consegnò i carteggi al proprietario,
probabilmente anche la multa, in quanto vidi il ragazzo che guidava la moto abbastanza coinvolto
nel chiedere spiegazioni. Non mi pareva vero che in un giorno di festa nazionale, un vigile potesse
trovare il tempo, durante l'attesa del ritorno del corteo, di fare multe.
Questa è la foto della scena, il vigile fotografato è il secondo che attendeva, mentre il collega che ha
scoperto il ”problema” alle gomme, scriveva il rapporto.


back